Eftihismena Christougenna

Eftihismena Christougenna
Rozdjestvom Hristovim
Sarbatori vesele
Cestitamo Bozic
Gézuar Krishlindjet
Buon Natale 

15 pensieri su “Eftihismena Christougenna

  1. Ciao caro valter, spero che l’affetto del mio commento non si sia perso nella sceneggiata triviale.
    Come mi succede spesso ti capisco, ma non ti condivido, è nel buio che dobbiamo essere vigili e caricare le lanterne, perchè quando arriva lo sposo non ci risvegliamo come allocchi.
    Di tutto ciò che è avvenuto in internet, spazio di cui ho sempre diffidato e da cui non so neanche tanto bene difendermi, trovo che i blog abbiano rappresentato un respiro, un canale di comunicazione unico, mettendo in relazione vite che difficilmente si sarebbero incontrate altrimenti, e non in modo superficiale come nei social network o specialistico come nei forum.
    Certo è stato spolpato, indebolito, sono tanti che hanno mollato, ma resta uno spazio ancora buono, la carboneria dei miti, un posto dove si trova poesia che non finisce sui libri, chi l’ha detto che non c’è più niente da dire?
    E poi libero, infatti tu puoi fare ciò che vuoi, anche chiudere, non cambierà il mio affetto.

  2. Il blog (mio) era diventato un po’ troppo di tutto, mi ero fatto prendere dall’obbligo morale (e narcisistico) di fare di tutto, dalla filosofia alla cronaca alla confessione pubblica. Anch’io non ho smesso di crederci, ma proprio perchè è un posto che ha suscitato interesse e aspettative merita una voce più ferma, più autentica.
    Ricarico le batterie e rettifico l’intenzione, come dicevano i maestri spirituali di una volta, poi riprendo.

  3. E’ vero, spesso non riuscivo a seguirti, come quando i jazzisti entrano in conservatorio e infilano bach in un pezzo di Duke Ellington.

    Tanto, alla fine, quando si scrive, distinguere tra superbia e umiltà è, non solo difficile, ma anche inutile, una si traveste facilmente dell’altra mentre certe parole richiedono più autorità di quella che abbiamo e umilmente la simuliamo, ma è necessario potare, chiudere porte, e sorvegliare quelle aperte, per essere liberi, solo per essere liberi, se uno scrittore è in debito verso chi lo legge è fottuto, come l’asso di picche, fottuto.
    In questi giorni in cui mi è arrivato, anche se ovattato dalla crisi, il clamore volgare delle feste, ho pensato che il letargo è un privilegio assoluto degli animali che lo fanno, credo che tu ti meriti il tuo.
    Un abbraccio

  4. Hegel si infila solo dove non deve, cioè dovunque venga citato, ma bach è un grande musicista, a parte quel gravume protestante che si portappresso.
    Ciao samurai, tanti auguri per l’eone venturo.

  5. E’ vero ciò che dici: i blog hanno costituoto un canale di comunicazione importante, si sono stabilite delle relazioni tra persone, non solo tra nickname. Lo dimostra il semplice fatto che ritrovare un vecchio amico come te, dopo il naufragio di splinder (e non solo), mi regala un momento di gaudio autentico. Ci sei ancora, anche tu qui… E “qui” è uno scoglio a cui ci si aggrappa.

  6. sarei io il Samurai?:-)
    grazie!
    bello anche l’utilizzo del termine eone per indicare il nuovo anno!
    auguri anche a te Mario, che sia un anno ricco di sorprese e denso di energia!
    ciao!

    • In cazul meu, confirmarea e data prin usile pe care Domnul le dehscde si oportunitatile date in ceea ce fac pentru el. Si totodata, am ocazia sa vad ca lucrarea pe care eencerc sa o fac are un impact si astfel da roade. Este o mare eemplinirea sa vezi ca ceea ce faci nu e in zadar.Sunt ferm convins ca Dumnezeu mă vrea in lucrarea pe care o fac! Varsta: 21

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.