Visto che in quaresima non è sbagliato ricordare i morti, ricorderò anche lui, ma senza la sua voce che non amavo, ma con questo capolavoro a testimonianza della grandezza di Lucio

7 pensieri su “

  1. si può non amare una voce
    ma tutto ciò che riesce ad esternare
    straripamento del cuore, mare che non si arresta
    questo non puoi ignorarlo mai!
    (io preferisco la voce di Lucio, grezza e naturale, a quella sdolcinata di Iglesias).

  2. Julio ha un potere che Lucio non aveva, anzi credo che quando l’ha scritta pensasse precisamente a questo sentimento, credo che la preferisse alla sua.

    • mercoledec, 7 novbmere 2012, 10:50 pmIo non sono cosmopolita, cosec, tanto per la cronaca netto un segno a futura memoria sulle trattative di Crocetta.Crocetta a colloquio con i partiti(da Lasiciliaweb)Primi contatti informali con la coalizione che lo ha sostenuto per la formazione dell’esecutivo regionale. Il nuovo governatore vorrebbe almeno sei donne in giunta: salgono le quotazioni di Mariella Maggio (ex segretaria Cisl Sicilia), Cracolici verso la presidenza dell’Ars. I primi due tasselli sono Lucia Borsellino alla Sanite0 e Franco Battiato al TurismoPALERMO Dopo avere incassato il sec di Franco Battiato (il secondo assessore dopo Lucia Borsellino) e in attesa di risposte da altre personalite0 contattate per far parte della sua giunta da Giancarlo Caselli a Marisa Fedele (moglie del procuratore nazionale natimafia Piero Grasso) il governatore della Sicilia Rosario Crocetta si e8 calato nei colloqui con i partiti della sua coalizione. Oggi ci sono stati una serie di contatti informali, anche telefonici.Da Roma il senatore Gianpiero D’Alia, coordinatore regionale dell’Udc, ha sentito esponenti del suo partito e del Pd, con l’impegno di vedersi a breve per entrare nel cuore della discussione. A Palermo e8 arrivato Davide Zoggia, responsabile enti locali del Pd per un faccia a faccia con Giuseppe Lupo, segretario regionale dei democratici. Ovviamente, al centro del colloquio c’e8 stata la giunta. In particolare, si e8 fatto un primo screening di esponenti di partito che potrebbero soddisfare il profilo indicato dal neo governatore: capacite0 e competenza. Crocetta ha ribadito che preferirebbe una rosa di nomi che includano donne, ne vorrebbe almeno sei nel suo esecutivo. In questo senso salgono le quotazioni di Mariella Maggio, ex segretaria della Cgil siciliana, eletta all’Ars direttamente dal listino di Crocetta presidente’.Quasi certo sembra Luigi Cocilovo, che con Crocetta condivide l’esperienza da parlamentare europeo, oltre ad avere alle spalle una lunga militanza nel mondo Cisl. Poi c’e8 il confronto col Psi, con l’Api, e con l’area vicina al senatore Beppe Lumia, big sponsor di Crocetta, legati da un consolidato rapporto antimafia.A Palermo Zoggia ha incontrato anche Antonello Cracolici, capogruppo uscente del Pd all’Ars, e riconfermato dal voto del 28 ottobre. Pif9 che di giunta, perf2, avrebbero parlato di Ars.Cracolici ambirebbe alla carica di presidente dell’Assemblea, per raggiungerla perf2 serve l’appoggio di almeno una parte dei deputati d’opposizione, che in realte0 a Palazzo dei Normanni sono maggioranza anche se eterogenea , potendo contare su 51 deputati su 90. E il tema sarebbe stato anche al centro di un mini-vertice tra alcuni deputati del Pd di area Ds, presente lo stesso Cracolici. Senza accordo politico, alla prima seduta dell’Ars, che a fine mese dovre0 eleggere il presidente (in prima battuta a maggioranza qualificata poi a maggioranza relativa), conteranno i buoni rapporti tra i deputati e in questo caso le chance di Cracolici non sarebbero poche.Per la poltrona di vertice del Parlamento si fa anche il nome di Giovanni Ardizzone (Udc), che nella legislatura appena conclusa ha fatto parte del Consiglio di presidenza in qualite0 di deputato-questore. Dalla sua, Ardizzone ha il gradimento del Pid, che con Saverio Romano si e8 gie0 espresso a favore di una candidatura Udc. Improbabile che la massima carica sia affidata all’opposizione, troppo alto il rischio per il governo che all’Ars al momento conta su 39 deputati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*